Commissionato studio sul Grillino medio

Di fronte alle cadute politiche ( sarebbe meglio definirli rovesci, ma poi potrei venire accusato di “lesa maestà” nei confronti del Kapo) di Beppe Grillo, le reazioni del Grillino Medio si dividono in alcune categorie. Un’università americana le ha studiate per classificarle.

GRILLINO Storico. E’ quello che per giustificare l’affermazione di ora, riprende un intervento del leader di qualche tempo fa, in cui diceva esattamente il contrario. A casa mia questa si chiama Schizofrenia, malattia rispettabilissima, ma pur sempre una malattia.

GRILLINO Complottista. E’ una specie curiosa. Vede dietro l’errore (sarebbe meglio definirla cazzata, ma poi potrei essere accusato ancora di “lesa maestà”) del guru una macchinazione per screditarlo di fronte all’opinione pubblica. Generalmente non si cita con precisione l’autore di questa macchinazione ma si chiamano in causa a rotazione: giornalisti, potenti, Lehmann Brothers, gli alieni, Gargamella e Ciccio di Nonna Papera.

GRILLINO Tecnico. E’ il più interessante. Smonta le affermazioni del leader (sarebbe meglio definirle stronzate, ma poi potrei essere accusato di “lesa maestà” ) parola per parola, sostituisce ogni parola con un sinonimo, poi le ricompone in rima, fino ad ottenere una poesia di Ungaretti. E’ la tecnica del Cut Up rivista e corretta in salsa miliardario-genovese.

GRILLINO Berlusconiano. E’ colui che ha imparato una sola parola a memoria, “Frainteso”, e la usa sempre e comunque. Grillo ha sparato questa castroneria (sarebbe meglio dire merdata, ma poi potrei essere acusato di “lesa maestà”)? E’ stato frainteso da i mezzi d’informazione. Il problema antropologico dell’appartenente a questa categoria è che tende all’abuso in maniera tale che neppure una cura disintossicante può funzionare. E quindi usa il termine a sproposito anche in situazioni scabrose. “Amore ti amo.” “Anzi, sono stato frainteso”.

GRILLINO pensante. Non tutti gli studi accademici funzionano fino in fondo. Di fronte a questa categoria, l’Università in questione confessa il proprio fallimento: non ne ha ancora trovato un esemplare.

P.S. Confesso che lo studio non è stato fatto da un’università americana. L’ho creato io. Così, per farmi accusare di “Lesa Maestà”.

This entry was posted in Antifascismo, Grillismo & populismi vari and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *